Quando si parla di sistema di riscaldamento idrico c’è una questione in grado di dividere l’opinione in due: meglio lo scaldabagno o la caldaia? Questi due apparecchi hanno delle funzioni e delle caratteristiche molto diversi tra loro, ed è bene conoscerli e analizzarli prima di giungere a una conclusione. Di seguito vedremo quali sono le principali differenze tra i due prodotti, e trarremo i risultati del caso. Per saperne di più sugli scaldabagni in particolare si consiglia di consultare questo sito.

La caldaia è in grado di scaldare l’acqua corrente di cui usufruiamo in casa, e allo stesso tempo è collegata al sistema di riscaldamento. Con questo prodotto si possono controllare entrambi i sistemi in un unico tempo, e se abbiamo tale esigenza allora è soluzione perfetta per noi. Si consiglia una caldaia nel caso di famiglie non troppo numerose, e con un impianto di riscaldamento autonomo (e non centralizzato).  

Lo scaldabagno invece produce quella che viene definita ACS, ovvero Acqua Calda Sanitaria. Non si possono quindi regolare i termosifoni solo impostando lo scaldabagno. Questo apparecchio è perfetto per le famiglie molto numerose, o per coloro che hanno un sistema di riscaldamento centralizzato (magari condominiale). Spesso si può risparmiare del denaro optando per uno scaldabagno, ma molto dipende anche dall’uso che se ne fa.

Alla luce di quanto detto non possiamo eleggere un “vincitore”. Non esiste infatti un prodotto migliore in senso universale, ma ognuno deve scegliere l’uno o l’altro in base alle proprie esigenze familiari e personali. Bisogna tener conto del numero di persone che compone il nucleo familiare, della grandezza e struttura della casa, ma anche del tipo di riscaldamento previsto nella stessa. Se siamo in dubbio su quale delle due è la scelta migliore possiamo chiedere consiglio a un esperto, che possa darci un parere professionale tenendo conto delle nostre esigenze. In casi di estrema necessità è possibile installare sia una caldaia che uno scaldabagno (magari più piccolo e poco capiente). Devono però esserci le prerogative tali per poterlo permettere, prima tra tutte lo spazio: se ne abbiamo poco a disposizione è impossibile anche solo pensare a una simile soluzione!